Fabrizio Bosso presenta nuovo album a Roma

Ricevo e volentieri pubblico:

FABRIZIO BOSSO  – mercoledì 26 aprile al Monk ore 21.00

Fabrizio Bosso 4et “State of the Art”
Ingresso riservato ai soci con Tessera Arci

Mercoledì 26 aprile al Monk di Roma, Fabrizio Bosso presenta in concerto il suo nuovo album State of the Art uscito lo scorso il 12 aprile. Ospite della rassegna “Jazz Evidence – Un viaggio a tappe nella musica jazz di oggi”, Bosso sarà accompagnato sul palco dal suo quartetto composto dal pianista Julian Oliver Mazzariello, dal contrabbassista Jacopo Ferrazza e dal batterista Nicola Angelucci.

Uscito per la Warner e registrato dal vivo durante i concerti di Roma, Tokyo e Verona, State Of The Art di Fabrizio Bosso è un’istantanea fedele di una fase tra le più felici nella carriera del trombettista, che ha voluto fissare su un album alcuni momenti memorabili del tour dell’anno scorso con il suo quartetto. Tour che non è mai terminato ma che continua ancora oggi con numerose date in Italia e all’estero.

Questo doppio album vuole anche rappresentare il passaggio a una nuova fase della carriera di Bosso: Quando ho deciso di mettere in piedi questo quartetto, non l’ho fatto pensando a un disco. Avevo piuttosto voglia di ascoltare la mia musica suonata da altri musicisti, con un’energia e un “colore” che fossero diversi, freschi. Questo è il suono del mio presente – afferma Fabrizio – e loro sono, oltre che degli amici, anche i musicisti che mi appagano di più sul palco perché capaci di tirare fuori il suono che ho in testa. Con loro, il mio grande lusso è che potrei permettermi di non suonare e la musica funzionerebbe ugualmente. Leggi il resto di questa voce

Italian Brass Week


Anche quest’anno Italian Brass Week darà la possibilità a musicisti provenienti da tutto il mondo di incontrarsi per vivere e godere di un festival unico, di scoprire i tesori di Firenze, di condividere le tradizioni del festival, di assaporare momenti unici e indimenticabili.

Qualità, Conoscenza, Esperienza, Emozioni in un ambiente culturale senza pari.

I più grandi Maestri, Insegnanti e Solisti dal mondo si esibiranno nei luoghi culturalmente più significativi e suggestivi di Firenze.

Tutti insieme con un grande obiettivo : fare musica !

ITALIAN BRASS WEEK
Firenze, ITALIA

9-16 JULY 2017

www.italianbrass.com

Corso intensivo di interpretazione ed improvvisazione jazz

gabrielrosatiSegnalo questo interessante corso tenuto dal trombettista Gabriel Rosati,
CORSO INTENSIVO DI INTERPRETAZIONE ED IMPROVVISAZIONE JAZZ per tutti gli strumenti, cantanti, età e livello.
A San Salvo (CH) Piazza San Nicola n.7 – 60 euro al mese, no uditori.

EAR TRAINING, SCAT, LETTURA, STILI, FRASEGGIO E NOMENCLATURA JAZZ.
FORMAZIONE COMBO E BIG BAND CON CONCERTO FINALE A FINE GIUGNO.

Una sera a settimana – 2 ore e 15 – 10 ore al mese – 40 ore totale.

M° Gabriel Rosati. Session man trombettista trombonista per Santana, Tito Puente jr., Ismael Miranda, Boca Nervosa, Bob Mintzer, Gregg Allman, Willie King, Os Originais do Samba, Rique Pantoja, Mariachi Universal, Sonora Dinamita, ecc..
[Premio Dean Martin 2014 – Best Jazz nomination Orange County Music Awards 2010 – in copertina della rivista americana “Jazz Player” 1999]

Per info chiamare:
Flavio 340 – 7734109
Jesmina, 329 – 0291536

Metodi per lo studio della tromba

Ecco una lista di alcuni dei migliori Metodi per tromba tra i più usati per lo studio dello strumento. Alcuni di essi sono liberamente scaricabili perchè di pubblico dominio: Clarke studi, Charlier e Goldman. Chiaramente la lista non è esaustiva, ma se volete potete lasciare nei commenti un vostro suggerimento su altri metodi necessari per un completo e proficuo studio.

Per chi comincia o per i bambini, trovo ottimo il metodo “Ascolta, leggi e suona” edito da De Haske con DVD allegato;
anche il nuovo Gatti – metodo teorico e pratico per tromba con CD è un ottimo libro per chi inizia e non solo.

Alcuni Metodi più usati:

  1. Arban’s – Metodo completo Conservatorio per tromba J. B. Arban
  2. Vassily Brandt – Etudes per Tromba Vassily Brandt
  3. Caffarelli – 100 Studi Melodici Reginaldo Caffarelli
  4. Theo Charlier – 36 Studi trascendentali Theo Charlier (Free PDF Download)
  5. Charles Colin – Avanzate Lip Flexibilities Charles Colin
  6. Stamp – Warm-up e Studi James Stamp
  7. Giuseppe Concone – Lyrical Studi Giuseppe Concone
  8. Studi pratici – Practical Studies E.F. Goldman (Free PDF Download)
  9. Vizzutti – Vizzutti Trumpet Method Allen Vizzutti (tre volumi)
  10. L’Embouchure Builder – L’Embouchure Builder Lowell Piccolo
  11. Daily Drills e studi tecnici – Daily Drills e studi tecnici Max Schlossberg
  12. Hering – 23 Orchestral Etudes Sigmund Hering

 

L’importanza delle note lunghe

Ogni volta che frequento trombettisti, anche di un certo rilievo musicale, parlando di aspetti tecnici legati alla routine giornaliera, emerge sempre l’importanza della pratica delle “note lunghe”. Come tutti sappiamo, le note lunghe sono terribilmente noiose ma, in verità, quando si decide di applicarsi in modo costante a questo esercizio, i risultati sono incredibili! Nel video che segue, al minuto 3,07, alcuni consigli del grande Wynton Marsalis:

  • Cercate sempre di suonare un suono pieno e morbido.
  • Il tuo sound sul tuo strumento è la tua identità.
  • Respirate profondamente, rilassatevi, mettete a fuoco (l’imboccatura) e concentratevi.
  • Riempite ogni parte del vostro strumento con l’aria e sentite vibrare la tromba tra le mani.

Guarda il video di Wynton Marsalis sulle “note lunghe”:

Workshop a Cosenza con Gabriel Oscar Rosati

master-cosenza-4

Ricevo e volentieri pubblico:
Workshop di tre giorni a Cosenza del trombettista-trombonista Gabriel Oscar Rosati.
Patrocinato dal negozio De Luca strumenti musicali in via Panebianco 256.
I tre giorni si articolano in lezioni individuali e di gruppo.
3 ore la mattina e 3 il pomeriggio.
Tecniche di improvvisazione jazz, impostazione, Yoga e sistemi per lead playing.
Data inizio: 2016-12-27 ora 10.00
Data fine: 2016-12-29 ora 18.00
Località: Cosenza
Indirizzo: Via Panebianco 256
Organizzatore: Walter: 340-3347123

www.gabrielrosati.com

http://gabrielrosati.weebly.com/


Gabriel Oscar Rosati
“DEAN MARTIN” Prize winner (2014)

Teacher of Analysis & Composition of Polirhythmies in the African, Asian and Latin American music at the Music Conservatory of Pescara. (2010)

 “BEST JAZZ” Nomination at the “ORANGE COUNTY MUSIC AWARDS” – California (2008)
On the cover of american “JAZZ PLAYER” magazine june/july (1999)

You Tube

Nuova edizione del libro di Gabriele Cassone: LA TROMBA

Per gli amici trombettisti (e brass band), e i musicologi curiosi.
E’ disponibile in formato SMART, la nuova edizione del libro di Gabriele Cassone: LA TROMBA
Da oggi su www.zecchini.com oppure ordinandolo nei migliori negozi.
Guarda il nuovo video di Gabriele Cassone:

https://www.youtube.com/watch?v=V6R3YXUTb4A

tromba-smartDa tempo si attendeva un libro dedicato interamente alla tromba e destinato all’appassionato, allo studente e al professionista. La storia, gli aspetti esecutivi della musica barocca fino alla musica contemporanea, il jazz, l’equipaggiamento, le nuove tecniche, rivelate da un grande interprete e ricercatore: Gabriele Cassone. La sua esperienza maturata durante la collaborazione con i grandi direttori e compositori della nostra epoca, ha dato vita a questo libro di alto pregio e di grande interesse musicologico.

Per comprendere bene i contenuti del libro, ecco l’indice sommario:

Al lettore – Presentazione di Sir John Eliot Gardiner – Prefazione di Gabriele Cassone

La tromba: princìpi e storia:
1. Definizione di tromba. Alcuni princìpi fisici – Uno strumento preistorico – La serie degli armonici – Lunghezze e misurazioni – Gli altri suoni – Scala cromatica e artifizi –
2. Le origini della tromba
3. La tromba nel Medioevo
4. – Il Rinascimento
5. Il Barocco – Costruttori
6. La tromba alla fine del Settecento e nell’Ottocento
7. L’invenzione delle valvole. Ottocento e Novecento
8. Il repertorio sinfonico orchestrale dall’Ottocento.

La tromba naturale:
1. Aspetti storici e tecnico-esecutivi nel Seicento e Settecento
2. Imboccatura e impostazione
3. Articolazioni
4. Diapason e temperamenti – Temperamenti
5. Vibrato.

Musica contemporanea per tromba:
1. Introduzione
2. Considerazioni sulla interpretazione
3. Aspetti espressivi gestuali-teatrali
4. Aspetti tecnici generali
5. Tromba e musica elettronica
6. Notazione non tradizionale. Improvvisazione
7. Gestualità, teatralità – Autori citati.

Equipaggiamento strumentale:
Bocchini per trombe moderne e antiche – Bocchini svitabili
1. Le parti della tromba – Strumenti in Do – Strumenti in Re/Mi – Strumenti in Mi, in Fa e in Sol – Strumenti in Sol, in La, in Si, in Do acuto – Trombe in Re, in Mi, in Fa, in Sol basso 2. Strumenti antichi (o copie) utilizzati oggi – I costruttori di trombe naturali
3. Manutenzione –
La sordina:
1. Che cosa è una sordina?
2. Sordine sulla trombe di oggi
3. Altre sordine
4. Criteri di scelta.

Tecniche della tromba oggi:
1. Respirazione, emissione, articolazioni, studio giornaliero
2. Respirazione. Emissione del suono
3. Arnold Jacobs e il suo “wind and song”
4. L’imboccatura
5. Studi, metodi e warm-up giornaliero
6. Il colpo di lingua. Pronunce, staccato

La tromba moderna nel jazz e precedenti generi di musica popolare:
1. Generi popolari per ottoni (1830-1945)
2. La “Jazz Band” e la “Jazz Age” (1915-1925): è l’era del Dixieland
3. L’espressività hot precede lo swing
4. La nuova corrente di New Orleans (1915-1920)
5. Louis Armstrong, trombettista del secolo
6. Jazz e musica classica visti dalla tromba
7. La tromba dopo il 1947: la dispersione in diversi generi
8. Il jazz tradizionale contemporaneo
9. Il grande equilibrio artistico del “jazz mainstream”
10. Il Rhytm ‘n blues
11. La tromba bop, Dizzy Gillespie
12. Miles Davis: dal bop alla fusion
13. La free form: una via senza uscita
14. Le musiche di oggi, o movimento creativo europeo
15. Marsalis e il nuovo mainstream
16. La tromba di varietà e la musica colta moderna
17. Alcuni aspetti dell’equipaggiamento e della tecnica – Alcuni aspetti dell’interpretazione jazz

La costruzione della campana
Indice dei nomi – Bibliografia – Iconografia

Enrico Rava in tour

ENRICO RAVA IN TOUR CON MATTHEW HERBERT e GIOVANNI GUIDI
11 Reggio Emilia, 12 Morrovalle (Mc), 13 Milano, 15 Roma e 17 a Londra

Enrico Rava, Matthew Herbert e Giovanni Guidi di nuovo in tour a novembre con cinque date, di cui quattro italiane (l’11 a Reggio Emilia, il 12 a Morrovalle, il 13 a Milano, il 15 a Roma) e un’ultima il 17 al Kings Palace di Londra. Un incontro al vertice tra due guru e un apprendista stregone, che vede impegnati Herbert, osannato maestro britannico dell’elettronica, considerato uno dei più innovativi produttori contemporanei; Rava, il trombettista icona fondamentale del jazz contemporaneo e Guidi, giovane pianista che, nella lunga militanza con Rava, ha carpito molti dei segreti del jazz.

giovanni_guidi_enrico_rava_matthew_herbert_150912_1509126082-ph-cifarelli-2

L’interazione musicale degli artisti si sviluppa sulla scorta degli input forniti da Herbert, sui quali poi si innestano gli scambi continui di idee musicali rielaborati sul momento da Rava e Guidi. I loro suoni vengono poi campionati da Herbert che sperimenta una materia complessa e oscura, coadiuvato solo dalle sue macchine: un incontro di jazz ed elettronica che scopre nell’improvvisazione una radice comune. Questo può avvenire solo grazie a un interplay molto forte fra i tre musicisti che fa sì che un concerto non sia mai simile a un altro, proprio perché non c’è nulla di deciso o preorganizzato.

 Nella prima fase del lavoro ci diamo delle indicazioni,dichiara Enrico Ravache però alla fine possono anche non essere rispettate. La musica va da un’altra parte, siamo noi che la seguiamo. Tra noi tre non ci sono figure definite. Ci sono dei momenti in cui ognuno trascina l’altro, ci sono scambi di ruoli, ma non c’è un leader.

 Se non hai qualcosa da raccontare, non c’è improvvisazionesecondo Rava. Il progetto, infatti, si fonda su una drammaturgia che vive e si sviluppa nel processo creativo, come delle monadi musicali che si incontrano nella dimensione compositiva creando atmosfere che trascendono i generi musicali.  Leggi il resto di questa voce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: