Yamaha Silentbrass System


Molti trombettisti conoscono sicuramente il sistema Silent Brass della Yamaha, che permette di suonare la tromba a qualsiasi ora e in qualsiasi luogo. Non è più necessario smettere di suonare perchè è troppo tardi. Personalmete uso questo sistema oramai da un paio d’anni e posso confermare sulla utilità di poter suonare in cuffia in qualsiasi momento. La cosa che apprezzo di più è il fatto di poter collegare qualsiasi apparecchio stereo (mp3, cd, palmari, computer e altro) così da poter suonare su basi musicali con una qualità decente, soprattutto non avendo interferenze dall’esterno ci si può abbandonare completamente alla musica. Rispetto al modello precedente, di qualche hanno fa, manca la possibilità di aggiungere più effetti di riverbero, che sono nel modello attuale limitati al solo effetto di echo. La cosa negativa, a mio parere, è il fatto che studiando tanto tempo con quest’accessorio, l’orecchio si “affatica” e la percezione del suono della tromba viene distorto. Chiaramente poter studiare al naturale senza usare sordine, rimane la cosa migliore ma se il vostro problema è suonare ad ore improbabili e senza voler disturbare i vicini, allora questa è una buona soluzione.Il Silent Brass è composto da due parti: la sordina e la centralina, vediamoli in dettaglio.

La sordina, che contiene il microfono, è ben costruita ed è effettivamente molto efficace nell’attutire il suono. La sordina, suonata senza centralina elettronica, offre una resistenza all’emissione che si può paragonare a quella che si ha suonando una harmon; il flusso dell’aria è abbastanza libero e l’intonazione è ottima e centrata in tutti i registri. Se suonata per molto tempo senza l’uso della centralina, può stancare prima e può costringere ad una pressione più evidente dell’imboccatura sul labbro. Un microfono speciale all’interno della sordina permette di trasferire il suono al Personal Studio.

La centralina elettronica (Personal Studio) è chiaramente la parte più importante, la sua funzione è quella di amplificare il suono catturato dal pickup della sordina e restituirlo nel modo più fedele possibile alle cuffie in dotazione. Le cuffie non sono il massimo, ma rendono un suono decente, è evidente che potete sostituirle con altro tipo, che magari vi soddisfano maggiormente. I controlli sono ridotti al minimo indispensabile: nella parte superiore c’è il pulsante di accensione che ha anche la funzione di aggiungere l’unico effetto di riverbero, se lo desiderate; sempre nella parte superiore c’è la ghiera del volume e sulla destra (lateralmente) ci sono tre ingressi mini jack per l’uscita cuffie, l’ingresso di apparecchiature esterne (CD, computer, ecc.) e l’ingresso della sordina; in basso c’è un altro pulsante che ha la funzione di attutire, anche di molto, la presenza della suono della tromba in cuffia.

Complessivamente, ritengo questo accessorio della Yamaha molto utile e ben fatto, sarebbe stato vantaggioso inserire un comando separato, per aggiungere la quantità di riverbero desiderato e non avere un solo effetto prefissato.
Esiste anche una sordina per Flicorno e per altri strumenti di ottone.

Altre informazioni sul sito della Yamaha 
Potete acquistarla online qui 

Annunci

Pubblicato il giugno 29, 2008 su Accessori-Tecnologia, Studio. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 2 commenti.

  1. Benvenuto nella blogosfera!!!
    Bel blog… tienilo vivo;)
    Buona musica

  2. Grazie del commento francesco, buona Musica anche a te e buona fortuna.
    Complimenti per il tuo blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: