Giovanni Amato


Nel panorama jazzistico italiano emerge sicuramente Giovanni Amato, che è, a mio dire, un trombettista virtuoso. Avevo sentito parlare di lui qualche tempo fa, ma non avevo mai avuto l’occasione di ascoltarlo nè su disco nè dal vivo. Finalmente l’altra sera ho potuto assistere ad un concerto di Mario Biondi ed ho apprezzato il suono e i fraseggi boppistici di questo bravissimo trombettista salernitano. Swing, agilità e “spigolosità” boppistiche con attacchi netti e incisivi, fanno parte dello stile e del fraseggio di questo  artista, che non ha nulla da invidiare ad altri grandi del jazz italiano. Sono numerose le collaborazioni con jazzisti di fama internazionale quali: Danilo Perez, Lee Konitz, Gary Peacoc, Steve Grossman, George Garzone, Bill Hart, Jerry Bergonzi, Bob Russo con la sua Chicago University Band, Tony Scott e molti altri. La versatilità di Giovanni Amato e la sua musicalità lo portano ad esprimersi in diversi ambiti musicali e non mancano, nel suo curriculum, incontri con artisti di musica leggera e pop.

Per approfondire: www.giovanniamato.net
www.myspace.com/giovanniamatomusic
da YouTube

Advertisements

Pubblicato il agosto 21, 2008 su Jazz, News, Trombettisti Italiani. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 3 commenti.

  1. Il maestro è sempre il maestro!

  2. E’ un grande.
    E’ un vero artista.
    Dal vivo ci si rende conto della sua grandezza.

  3. giavanni sei grande ciao un bacio da aniello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: